RONCIGLIONE UNITED  – BOMARZO 0 – 4

MARCATORI 10’st Ravoni, 13’st Zhar, 20’st Mencarelli, 40’st Pecci

RONCIGLIONE UNITED  Rasicci, Verzari (40’pt Salvatori), Ceccarelli, Ergottino, Luciani, Piergentili, Lo Bue, Palombi, Provinciali, Greco (20’st Paolessi), Rossini 
PANCHINA  Palombi, Taglioni, Bazie, Cordelli, Rofena
ALLENATORE  Oroni

BOMARZO Bannella, Amoruso, Cartieri (18’st Scorzoso), Mazzucco, Moretti, Salvitti, Mecarelli, Francesconi (44’st Barna), Pecci, Zhar, Ravoni (30’st Russo)
PANCHINA  Fontanalemme
ALLENATORE Camillucci

ARBITRO   Bernardini di Ciampino
ASSISTENTI Ligresti e Tiziani di Civitavecchia
AMMONITI Verzari, Luciani, Ceccarelli, Verzari, Moretti, Zhar RECUPERO 1’pt – 3’st

Sconfitta roboante del Ronciglione United, un netto 4 a 0 contro un Bomarzo in retta ripresa dopo il difficilissimo avvio di stagione. Per la prima volta il fattore “Comunale” ha un esito negativo, la squadra era imbattuta in casa nel campionato in corso, nessuno si aspettava un risultato di tali proporzioni. Dopo la buona prestazione nel big match pareggiato contro la Compagnia Portuale Civitavecchia, i rossoneri compiono un piccolo passo indietro sotto il punto di vista del carattere. La squadra del presidente Serafinelli ora occupa il terzo posto in classifica: Ottavia e CPC sfruttano a pieno la chance concessa, avviandosi verso una lotta a due per la conquista del titolo. La serie negativa senza vittorie dura ormai da cinque partite, l’ultima vittoria risale al cinque novembre, contro l’Accademia Roma di mister Petruzzi. Dal pareggio subito in extremis in quel di Aranova, lo United non è stato più capace di ottenere i tre punti, un po’ per sfortuna, un po’ a causa delle prestazioni insufficienti a livello collettivo. Nella finestra invernale di calciomercato la società sta gradualmente inserendo delle pedine importanti, in sostituzione dei partenti Musella, Tomassi, Altissimi, Franceschini e Franchitti. Gli arrivi di Rasicci e Palombi tra i pali e del centrocampista Salvatori non bastano a comporre un organico ora orfano di uno dei suoi uomini più rappresentativi, quel Mattia Menichini che spesso ha trascinato la squadra e che ora è fuori per una frattura del quarto metacarpo. La partita di oggi è iniziata con un atteggiamento molto chiuso del Bomarzo, un tiro al volo di Provinciali che accarezza il palo e una mancata conclusione di Lo Bue non sono abbastanze per dimostrare i 17 punti che dividono le due squadre in graduatoria. Nel finale di primo tempo cambio forzato per i locali: dentro Salvatori e fuori Verzari, si passa al 4-3-1-2. Il cambio tattico non porta ai frutti sperati e uno dei tanti ex in campo con gli ospiti si inventa il gol del vantaggio a inizio ripresa: Ravoni entra in area, si sposta la palla sul destro e lascia partire un tiro a giro che si dirige sotto l’incrocio dei pali. Bastano altri tre minuti per compromettere la partita, il raddoppio di Zhar fa perdere la testa ai padroni di casa e i gol di Mencarelli e Pecci chiudono definitivamente la pratica.

Lascia un commento